Infrarosso

infrarossoL’infrarosso è una terapia fisica che sfrutta l’interazione delle lampade ad infrarosso con il corpo umano.

I raggi infrarossi sono onde elettromagnetiche, che hanno una lunghezza d’onda compresa tra 7.600 e 150.000 A.Questi raggi vengono suddivisi in infrarosso A (IRA), con lunghezza d’onda da 7.600 a 14.000 A, infrarossi B (IRB) con lunghezza d’onda da 14.000 a 30.000 A e infrarossi C (IRC) con lunghezza donda superiore a 30.000 A.Nella pratica clinica vengono comunemente impiegati gli infrarossi A (IRA ).

 Interazione con i tessuti

I raggi infrarossi vengono rapidamente assorbiti dagli strati superficiali della cute, per cui il loro potere di penetrazione è limitato. Il grado di penetrazione è inversamente proporzionale alla lunghezza d’onda.È proprio questo il limite della terapia:la capacità di penetrazione

Effetti biologici

 L’effetto biologico principale dei raggi infrarossi è l’effetto termico.

 1) Effetto termico

1 raggi infrarossi producono calore quando vengono assorbiti dai tessuti circostanti

Il calore prodotto in parte viene disperso nell’ambiente ed in parte viene trasmesso nei tessuti profondi per conduzione e per mezzo dei liquidi circolanti.

L’aumento della temperatura provoca, come effetti secondari, l’aumento del metabolismo dei tessuti, vasodilatazione dei capillari e delle arteriole e rilasciamento muscolare. Questi effetti interessano prevalentemente i tessuti superficiali.

 Effetti terapeutici

Gli effetti terapeutici degli infrarossi sono dovuti prevalentemente all’aumento della temperatura nei tessuti irradiati e sono rappresentati da:

1) Rilasciamento muscolare

2) Analgesia

L’effetto antalgico degli infrarossi viene attribuito alla rimozione delle sostanze algogene dai tessuti patologici e al rilassamento dei muscoli contratti.

3) Effetto trofico

L’aumento del flusso sanguigno, che fa seguito alla vasodilatazione, fa pervenire nei tessuti una maggiore quantità di sostanze nutritizie, ossigeno, globuli bianchi ed anticorpi e facilita la rimozione dei cataboliti dai tessuti.

Queste modificazioni biologiche migliorano il trofismo dei tessuti, facilitano la riparazione dei danni tissutali ed accelerano la risoluzione degli infiltrati infiammatori su base cronica.

fonte

Lascia una recensione
Totali: 3 Media: 3
06 68808629 (RM) mdm.fisioterapia@gmail.com