Il nostro metodo in 5 fasi

il nostro metodo in 5 fasiTrattamento Riabilitativo Secondo il metodo Mdm fisioterapia in 5 fasi:

Ci avvaliamo delle migliori apparecchiature  ( come la Tecarterapia e le onde d’urto)e metodiche riabilitative per il recupero fisico e motorio di qualunque patologia osteo articolare,e post intervento chirurgico (in questa fase è possibile anche effettuare fisioterapia a domicilio). Gli atleti professionisti, i giovani sportivi, gli adulti sedentari, gli anziani possono così usufruire della più moderna e sofisticata tecnologia per riconquistare salute e benessere. Per il pieno recupero del paziente è importante individuare un progetto riabilitativo che rispetti il succedersi di 5 fasi fondamentali

 

 

 

fase1È la fase dedicata all’avviamento di un programma di riabilitazione volta alla risoluzione de dolore.In lternativa ai farmaci, costituiscono un valido presidio le terapie fisiche, basate su principi fisici e meccanismi biologici certi. L’utilizzo di apparecchiature che sviluppano o sottraggono calore in maniera controllata, come l’ipertermia e la Tecar, ricoprono un ruolo fondamentale nel coadiuvare il lavoro del fisioterapista.

fase-2L’obiettivo di questa fase è il recupero dell’articolarità e il ripristino di un movimento specifico senza dolore. La nostra esperienza è fondamentale,se l’intervento è troppo aggressivo si rischia l’aumento del quadro infiammatorio,se troppo prudente si rischia la rigidità.Le nostre ricerche evidenziano il Lavoro Elastico Controllato e il Lavoro Isocinetico che forniscono carichi accomodanti e controllati.

fase3Qui si lavora per il ripristino della forza con carichi progressivi che devono essere dosati come una vera e propria medicina. Il muscolo non deve diventare solo forte, ma deve sapersi allungare e proteggere l’articolazione. La ricerca Easytech segnala i vantaggi derivanti dall’utilizzo degli strumenti per il Lavoro Elastico Controllato

fase4Ogni trauma o lesione che interessi i tessuti osteoarticolari determina alterazioni della percezione di cinestesia e Propriocezione, che deve essere ripristinata perché il recupero funzionale sia davvero completo. In questa fase sono vantaggiose alcune applicazioni specifiche del Lavoro Elastico Controllato e gli strumenti per Propriocezione

fase5In questa fase emerge l’importanza dell’intervento di sedute sul campo per gli atleti o gli esercizi gesto specifici, effettuabili sulle apparecchiature Easytech, che simulano le attività di vita quotidiana per i pazienti non sportivi o comunque con minori richieste agonistiche. In questa fase si viene a stabilire un netto collegamento con la fase precedente: solide basi neuromotorie presuppongono ottimi risultati gesto-specifici.

06 68808629 (RM) mdm.fisioterapia@gmail.com